PTM: Giugno 2017

Le spese sono state i soliti 300 euro di affitto.

Considerando che ho acceso la macchina solo 10 volte, gli incassi sono stati abbastanza, ma ho buttato via 100 euro di materiale per un cliente molto esigente – non c’è stato modo di realizzare il prodotto secondo le sue specifiche…

Totale: 350 euro.

50 euro di guadagno – ma a fronte di 4-5 ore di lavoro. Totalmente normale.

Neobux è solo una perdita di tempo

Con Neobux si sanno un sacco di soldi!!!11

Avrete sicuramente letto una frase del genere su altri siti (perché vi vogliono prendere come referral diretti). La verità è che è solo una perdita di tempo. I referral fanno un’attività giornaliera che non è sufficiente a coprire il costo dell’affitto. Il riciclo automatico dei referral inattivi avviene dopo 14 giorni ma… guarda che “coincidenza”, al tredicesimo giorno ricominciano ad essere attivi, per poi smettere il giorno dopo!!!! SEMPRE così????? Possibile?

Ho scritto sul forum ufficiale per chiedere spiegazioni, il mio post è stato eliminato senza fornire spiegazioni dopo nemmeno cinque minuti!

Che dire? Basta, ho prelevato tutto e game over.

Per fortuna che i prelievi su PayPal li fanno istantanei, me l’hanno inviato entro 15 secondi.

Inizia il progetto PTM

Vi ricordate l’investimento che mi avevano proposto due mesi fa? Affittare locali+macchinario per arrontondare?

Tutto era quasi andato a monte il mese scorso, quando sono andato a vedere come lavorava il simpatico vecchietto e ho visto che, in modo abbastanza scorretto, stava lavorando a tutto vapore per produrre mesi e mesi di lavoro in “anticipo” per i miei futuri clienti, attirati da un forte sconto.

Quindi, come un cretino, mi sarei trovato senza lavoro per mesi, e magari poi i clienti avrebbero preteso sconti “fuori tutto” come ha fatto lui!!!

Alla fine comunque ci siamo trovati d’accordo economicamente, ed eccomi qua, pronto su questa nuova avventura!

I termini pattuiti: 300 euro al mese per l’affitto di questa stanza + diverse centinaia di euro di materie prime “in omaggio” (ovvero: come rimborso danni). Contratto di locazione regolare con durata 4 anni.

I problemi sono cominciati fin da subito: il vecchietto mi aveva detto “ti insegno tutto io per la fabbricazione” – invece sa a malapena accendere la macchina! La lavorazione era gestita totalmente da quel dipendente che se ne era andato! Ecco perché anche se la lavorazione è “semplicissima”, ha deciso di svendere tutto!

Quindi ho dovuto chiamare quel dipendente e dargli 40 euro per spiegarmi l’utilizzo.

Secondo problema: la lavorazione non è “semplicissima” – le 2-3 ore di “lezione” sbrigativa che mi ha fatto quell’ex-dipendente non mi sono bastate – avrò buttato via una cinquantina di euro di materie prime per fare gli esperimenti! Meno male che erano “gratis”.

La prima settimana quindi è stata così:

Spese:

  • 300 per affitto
  • 40 “lezione”

Gli incassi sono stati ordini piccolissimi:

  • 98 euro
  • 40 euro
  • 10 euro
  • 10 euro

Totale per la prima settimana: incassando 158 euro, devo sperare in almeno altri 182 euro di ordini entro fine mese per andare in pari. Sono ottimista.

Neobux: i primi 30 giorni di rented referrals

Questa qui sopra è la tabella dei miei 12 rented referral su Neobux.

Non ho sborsato un solo euro di tasca mia. Per ora sembra che si guadagni, ma siamo lontanissimi dai guadagni che stimavo. 14 centesimi al mese non mi paiono giustificare i login e i clic minimi quotidiani. Dò tempo un altro mese per vedere se le medie salgono e poi deciderò.

 

 

 

20 giorni con i siti PTC

Sono già passati 20 giorni da quando il mio amico mi ha convinto a provare a far soldi con i siti Paid-To-Clic.

Noterete che per ora ho guadagnato cifre da fame. Il vero “guadagno” si fa affittando referral e guadagnare esponenzialmente sulla loro attività. Allo stesso modo però tutti i siti penalizzano chi non fa il login tutti i giorni, per questo bisogna cliccare 4-5 volte su ogni sito ogni giorno, altrimenti i guadagni affittati non saranno creditati. Inoltre, mi sono posto come regola di non fare mai attività che pagano meno di 1 millesimo di dollaro.

Inizia il resoconto:

NeoBux

Ho fatto 472 clic, venendo pagato in media 1 millesimo a clic. Per fortuna ho vinto $1.25 tramite AdPrize. Ho quindi speso 60 centesimi per affittare 3 referral. Purtroppo, in tre giorni hanno effettuato solo 4 clic in totale, facendomi guadagnare solo 2 centesimi (a sentire quei siti che dicono “con NeoBux si fanno milioni”, avrei dovuto guadagnare almeno il quintuplo). Spero che si “sveglino” tra qualche giorno…

ClixTen

Ho fatto 137 clic, venendo pagato in media 1 millesimo e mezzo a clic.

FEClix

Ho fatto 201 clic, venendo pagato in media 2 millesimi a clic. La media è molto più alta degli altri perché, se ci si iscrive tramite un link speciale, si hanno 7 giorni di abbonamento premium in regalo, guadagnando il doppio.

Bravolinks

Ho fatto 248 clic, venendo pagato in media 10 millesimi a clic. Essendomi iscritto al sito tramite un link di un mio amico, ho ricevuto 10 euro di “bonus acquisti”. Ho quindi potuto affittare gratuitamente 10 referral (che costerebbero 8 euro). Su questo sito sono molto molto più “cliccanti”, con una media di 25 clic a testa! Vedremo se alla fine del mese guadagnerò più o meno degli 8 euro spesi per affittarli. Se vi volete iscrivere, seguendo questo link riceverete 10 euro.

ScarletClix, GPTPlanet e Grandbux

Ho chiuso gli account in quanto venivo pagato meno di mezzo millesimo a clic. Perdita di tempo. Ho anche aperto e chiuso nella stessa giornata un account con Grandbux: solo 4 pubblicità da 1 millesimo al giorno, obbligo di lasciare la finestra in primo piano per un minuto e affitto referral venduti a costosissimi pacchi da 100. Quindi ci vogliono 4-5 anni di clic per arrivare a un ipotetico guadagno 😂😂😂😂

La prima settimana con i PTC

È già passata una settimana da quando ho iniziato a cercare di fare soldi con i siti Paid-To-Click. Quindi, è tempo di resoconti!

NeoBux:

Neobux Report

In 10 giorni ho fatto 76 centesimi. Bisogna considerare che ho vinto 2 volte un AdPrize da 25 centesimi, quindi in realtà ho fatto 26 centesimi, 2.6 centesimi al giorno.

ClixTen:

In 8 giorni ho fatto 10 centesimi, quindi sono 1,25 centesimi al giorno.

Poi, qualche giorno fa mi sono iscritto anche a:

Da quello che ho visto, ScarletClicks e GPTPlanet pagano troppo poco, FEClix sembra ottimo e Bravolinks paga veramente tanto a clic, è riservato solo a noi italiani, ma ha qualche difettuccio che mi ha fatto storcere la bocca!

Per ora è presto per trarre conclusioni, quindi scriverò i risultati del mio esperimento la prossima settimana.

Come fare soldi con il trading automatico?

Marco mi ha scritto una mail chiedendomi se è veramente possibile guadagnare qualcosa con il trading automatico o con le opzioni binarie.
Questa la mia risposta:
Ciao.
Lascia stare le opzioni binarie: è praticamente gioco d’azzardo, in quanto è “vinci oppure perdi tutto”, una specie di lancio della moneta. A breve periodo un robot riesce a funzionare per bene, alla fine gli basta seguire il trend, e se sbaglia “raddoppiare”. Il problema è che è impossibile essere sicuri se tra 30 minuti il valore è aumentato o diminuito, quindi alla fine perderesti tutto.
Quelli che dicono che con le opzioni binarie si fanno un sacco di soldi, son quelli che si prendono una commissione sulle tue vincite, ehm, perdite.
Megadroid e simili non possono funzionare nel breve periodo, per esempio quasi tutti hanno bruciato il conto dopo quella faccenda del franco svizzero.
Riguardo le guide, è come per i cercatori di funghi: nessuno ti dirà mai dove si trovano quelli più buoni; nessuno si sbatte a fare guide e corsi se non ha un ritorno economico maggiore o comparabile rispetto a quello che effettuerebbe (es: le pubblicità delle opzioni binarie dove spiegano la segretissima tecnica del compra quando scende e vendi quando sale)
Una flebile speranza dal “social trading” – chi invia il segnale di trading si prende una % sui trade, quindi ha molto interesse per far sì che la cosa continui a lungo. eToro è troppo “giocattolo”, chi invia i segnali lo fa manualmente (almeno: l’ultima volta che l’ho visto io). ZuluTrade permette una connessione via MetaTrader, permettendo segnali automatizzati o semi-automatici, o anche manuali con un interfaccia più professionale. Tra i millemila segnali che ci sono, ce n’è qualcuno di valido. Il problema principale è che il sistema
premia i segnali “ricchi domattina” con decine di azioni fotocopia che
rischiano di bruciare il giorno che accade qualcosa di imprevedibile. (E l’imprevedibile almeno un paio di volte l’anno accade sempre)

Basta con SteadyWinner

Ho usato SteadyWinner Free per 5 mesi. In termini di trade “vinti”, non è stato male, sono stati la maggioranza. Il problema è che, quando perde, perde troppo. Ci vogliono mesi per recuperare un singolo trade “sfortunato”, e che succede se nel frattempo continua a perdere?
Meno male che la versione gratuita usa solo un microlotto.

Un amaro regalo di Natale

Le scorse settimane mi lamentavo che erano state inutili.
Lunedì, a causa dell’inaspettata morte del leader nordcoreano, sia Forex Cruise Control sia High Profit Factor, che operano entrambi in orari asiatici sulla stessa moneta, sono andati sotto di diversi euro…
Come mai? Secondo me grazie alla nuova politica di compensazione dei provider di ZuluTrade: se il mese finisce in perdita, i provider non prendono le commissioni.
Dato che entrambi i provider avevano guadagnato solo 150 pips a Dicembre, chiudere le posizioni avrebbe significato rinunciare a commissioni milionarie per entrambi… hanno quindi deciso di mantenerle aperte.
Forex Cruise Control le ha tenute aperte fino ad oggi, chiudendole in perdita, ma cercando di finire in parità aprendo altre 5 posizioni “fuori standard” (che il mio account non ha seguito a causa del limite a 3 posizioni da me imposto); High Profit Factor le ha tenute aperte per un po’, le ha chiuse, e, malgrado la bassa liquidità del mercato, ha aperto nuove posizioni chiudendole in perdita pur di cercare di riprendere le commissioni!!!

Conclusione? Ci ho rimesso 50 euro.
Grazie ZuluTrade per aver cambiato la policy con la scusa di proteggere gli utenti (ma l’intento palese di incassare più soldi dalle commissioni non retribuite)