Pensando all’import

Nella mia ricerca su come diventare milionario (sono ancora molto lontano) ho trovato un oggetto comunemente venduto nei negozi a 10 euro, IVA inclusa.

Questo oggetto viene venduto dai grossisti italiani a circa 2,50 euro + IVA

Ma quanto costa in Cina?

Cercando su Aliexpress viene venduto a 2 dollari spedizione dalla Cina inclusa, ma, non so se avete mai provato, la spedizione lenta non tracciata delle Poste arriva (se arriva) dopo 1-2 mesi.

Cercando su Alibaba (che è come Aliexpress ma pensato per gli sconti quantità) sono riuscito a trovarlo a 0,90 dollari + spedizione, con ordine minimo di 500 pezzi. La spedizione influisce abbastanza sul prezzo, perché una scatola da 500 pezzi pesa 20 kg e spedirla con un corriere veloce tipo FedEx costa almeno 1000 yuan.

Cercando su Taobao (che è una specie di eBay cinese) il costo è di 4 yuan l’uno, anche per un solo pezzo. Chiedendo lo sconto quantità, si scende a 3.5 yuan.

Riassumiamo i prezzi, usando come valuta base lo yuan cinese:

  • Vendita al dettaglio in Italia: 60 yuan
  • Vendita all’ingrosso in Italia: 18 yuan
  • Vendita al dettaglio in Cina e spedito in Italia con le Poste: 13 yuan
  • Vendita all’ingrosso in Cina tramite agente che parla inglese: 5,80 yuan. Includendo i 1000 di spedizione, viene 7,8 yuan cad.
  • Vendita all’ingrosso in Cina parlando in cinese: 3,50 yuan; spediti viene 5,50 yuan cad.

È interessante vedere come il prezzo di un prodotto sale man mano che passa attraverso gli intermediari: una volta che raggiunge il cliente finale, è decuplicato!

Ovviamente poi c’è il problema di venderli al dettaglio: è quasi impossibile sbarazzarsi di 500 pezzi a 10 euro l’uno, se non si è proprietari di una catena di negozi.

PTM: Giugno 2017

Le spese sono state i soliti 300 euro di affitto.

Considerando che ho acceso la macchina solo 10 volte, gli incassi sono stati abbastanza, ma ho buttato via 100 euro di materiale per un cliente molto esigente – non c’è stato modo di realizzare il prodotto secondo le sue specifiche…

Totale: 350 euro.

50 euro di guadagno – ma a fronte di 4-5 ore di lavoro. Totalmente normale.

Bravolinks “vende” i dati degli utenti?

Quando mi sono registrato a bravolinks, ho creato una mail apposita, impossibile da indovinare, in modo da sapere immediatamente se avessero venduto i miei dati personali (ricordo che se si vuole ricevere un pagamento è necessario fornire tutti i dati reali, inclusa copia dei documenti d’identità)

Ed ecco qua, sulla mail “segreta”, ricevo pubblicità da miadieta.it – sito mai visitato in vita mia

 

Facendo una veloce indagine, entrambi i siti sono registrati dalla stessa ditta.

Guardando i termini e condizioni, all’articolo privacy non mi pare che venga chiesto il consenso a ricevere informazioni commerciali, ma magari era scritto da qualche altra parte. Non essendo più membro, non posso più entrare nel sito a controllare. Essendo la stessa ditta, dal punto di vista tecnico NON hanno venduto i miei dati a terzi, però nascondere l’origine in questo modo…

Ora clicco su “cancellami” e vediamo che succede.

Neobux è solo una perdita di tempo

Con Neobux si sanno un sacco di soldi!!!11

Avrete sicuramente letto una frase del genere su altri siti (perché vi vogliono prendere come referral diretti). La verità è che è solo una perdita di tempo. I referral fanno un’attività giornaliera che non è sufficiente a coprire il costo dell’affitto. Il riciclo automatico dei referral inattivi avviene dopo 14 giorni ma… guarda che “coincidenza”, al tredicesimo giorno ricominciano ad essere attivi, per poi smettere il giorno dopo!!!! SEMPRE così????? Possibile?

Ho scritto sul forum ufficiale per chiedere spiegazioni, il mio post è stato eliminato senza fornire spiegazioni dopo nemmeno cinque minuti!

Che dire? Basta, ho prelevato tutto e game over.

Per fortuna che i prelievi su PayPal li fanno istantanei, me l’hanno inviato entro 15 secondi.

Inizia il progetto PTM

Vi ricordate l’investimento che mi avevano proposto due mesi fa? Affittare locali+macchinario per arrontondare?

Tutto era quasi andato a monte il mese scorso, quando sono andato a vedere come lavorava il simpatico vecchietto e ho visto che, in modo abbastanza scorretto, stava lavorando a tutto vapore per produrre mesi e mesi di lavoro in “anticipo” per i miei futuri clienti, attirati da un forte sconto.

Quindi, come un cretino, mi sarei trovato senza lavoro per mesi, e magari poi i clienti avrebbero preteso sconti “fuori tutto” come ha fatto lui!!!

Alla fine comunque ci siamo trovati d’accordo economicamente, ed eccomi qua, pronto su questa nuova avventura!

I termini pattuiti: 300 euro al mese per l’affitto di questa stanza + diverse centinaia di euro di materie prime “in omaggio” (ovvero: come rimborso danni). Contratto di locazione regolare con durata 4 anni.

I problemi sono cominciati fin da subito: il vecchietto mi aveva detto “ti insegno tutto io per la fabbricazione” – invece sa a malapena accendere la macchina! La lavorazione era gestita totalmente da quel dipendente che se ne era andato! Ecco perché anche se la lavorazione è “semplicissima”, ha deciso di svendere tutto!

Quindi ho dovuto chiamare quel dipendente e dargli 40 euro per spiegarmi l’utilizzo.

Secondo problema: la lavorazione non è “semplicissima” – le 2-3 ore di “lezione” sbrigativa che mi ha fatto quell’ex-dipendente non mi sono bastate – avrò buttato via una cinquantina di euro di materie prime per fare gli esperimenti! Meno male che erano “gratis”.

La prima settimana quindi è stata così:

Spese:

  • 300 per affitto
  • 40 “lezione”

Gli incassi sono stati ordini piccolissimi:

  • 98 euro
  • 40 euro
  • 10 euro
  • 10 euro

Totale per la prima settimana: incassando 158 euro, devo sperare in almeno altri 182 euro di ordini entro fine mese per andare in pari. Sono ottimista.

Neobux: i primi 30 giorni di rented referrals

Questa qui sopra è la tabella dei miei 12 rented referral su Neobux.

Non ho sborsato un solo euro di tasca mia. Per ora sembra che si guadagni, ma siamo lontanissimi dai guadagni che stimavo. 14 centesimi al mese non mi paiono giustificare i login e i clic minimi quotidiani. Dò tempo un altro mese per vedere se le medie salgono e poi deciderò.

 

 

 

Conviene riciclare i ref su Neobux?

Prendiamo per esempio questo Rented Referral su Neobux. Sembra il candidato ideale per un “riciclo manuale”

Ho pagato 20 centesimi per noleggiarlo per 30 giorni. Ha cliccato per 2 giorni e poi è sparito. Quindi, avendo attivato l’autopay, ho speso 0,0057*2=0,0114 per estendere di 2 giorni il suo noleggio.

Mi ha fatto guadagnare 8 clic, per $ 0,005 = $ 0,04

Se lo lascio scadere, mi costa:

  • $ 0,20 per il noleggio iniziale
  • $ 0,0114 per l’estensione di 2 giorni
  • $ 0,02 per la penale di restituzione

Totale: 0,04-0,20-0,0114-0,02 = rimessa netta di 0,194 dollari.

Magari però, si potrebbe “svegliare” e iniziare a cliccare nuovamente.

Se lo riciclo, mi costa:

  • $ 0,20 per il noleggio iniziale
  • $ 0,0114 per l’estensione di 2 giorni
  • $ 0,07 per il riciclo

A questo punto sarei in rimessa di 24 centesimi, ma mi troverei un referral “nuovo”, con scadenza a 16 giorni.

Se fosse super, questo nuovo potrebbe fare 4*0,005*16=0,32 dollari e ci guadagnerei. Ma sicuramente non sarà super. Dalle medie che ho visto, è più probabile che faccia, se va bene, 1,5*0,005*16=$ 0,12

Quindi riciclando, se ottenessi un rimpiazzo “nella media”, finirei comunque in perdita di 12 centesimi. E ovviamente potrei anche averne uno che clicca una volta ogni tre giorni, e andarci comunque in rimessa!

Se però sperassi nella sostituzione gratuita dopo 15 giorni di inattività, invece, me ne troverei uno nuovo con 10 giorni di scadenza, che, con una media di 1,5 clic al giorno, mi frutterebbe $ 0,075: il risultato finale sarebbe comunque una perdita di 12 centesimi!

A questo punto, secondo me, non conviene affatto riciclare manualmente i referral su Neobux, meglio lasciarli scadere.

 

E se facessi un investimento tradizionale?

Cinque anni fa, un amico di famiglia, titolare di un’impresa, volendo andare in pensione, non avendo eredi, mi propose di rilevare la sua ditta per 25000 euro.

Dando un’occhiata al libro contabile, il bilancio era molto buono, ma tra tasse, stipendio dei numerosi dipendenti, il fatto che avrei dovuto mollare il mio lavoro, sarebbe stato un impegno troppo grande per me.

Inoltre, all’epoca ero completamente ricoglionito dal Forex, quindi quello che pensai fu “bah, se avessi questa cifra da investire con gli EA, tra un anno sarei milionario” e “comunque tra pochi anni sarò milionario, inutile stare a perdere tempo”.

Gli anni sono passati e, a causa della salute cagionevole dell’uomo, la ditta è stata ridimensionata. Adesso fa fare tutta la lavorazione a un solo dipendente part time, ha smesso di cercare clienti, per avere meno lavoro, ha venduto quasi tutti i macchinari, lasciando una sola linea produttiva e si è spostato in un locale minuscolo di sua proprietà, per non pagare l’affitto del capannone.

Io invece… alla fine con il Forex, ci ho ripreso a malapena solo poco più del capitale investito, altro che i milioni sognati all’inizio!!!

Venerdì mi ha invitato nel suo locale e ho visto come lavora.

Partendo dal materiale grezzo, il macchinario, in modo semi-automatico crea il prodotto con le specifiche del cliente. I clienti, che sono produttori di complementi d’arredo, lo integrano nelle loro soluzioni e lo vendono al pubblico.

Quindi ha una decina di clienti che fanno grosse ordinazioni una volta al mese: non incassa migliaia di euro, ma è anche vero che lavora poche ore al giorno, potrei tranquillamente evadere gli ordini nel mio tempo libero.

Tra una settimana  il suo ultimo dipendente se ne andrà, quindi mi ha contattato per farmi questa proposta: mi affitterebbe il locale, compreso di macchinario e portafoglio clienti, con contratto a lungo termine e poi lo gestirei in totale autonomia.

Sono un po’ spaventato dal fare un contratto a lungo termine su un fondo commerciale e anche un po’ sulla parte burocratica, ma la cosa mi sta allettando.

Che fare?

PTC senza investire?

Facevo un po’ di calcoli con i siti paid to click the continuo ad utilizzare: NeoBux, ClixTen e FEClix. In tutti e tre i casi, con un account gratuito, ci vuole tantissima pazienza prima di iniziare a guadagnare seriamente.

Ecco qui i calcoli che ho fatto con ClixTen: ogni giorno, è possibile guadagnare poco più di 1 centesimo.

Affittare un affiliato costa 15 centesimi e, nel migliore dei casi, può generare fino a 24 centesimi al mese. Quindi, nel migliore dei casi, potremmo guadagnare dai nostri affitti (minimo 10), 9*10=90 centesimi.

Ora, è quasi impossibile che tutti gli affiliati si colleghino tutti i giorni e clicchino su tutti i banner.

Se fanno la metà dei clic, ci ritroveremo con un guadagno netto di 4 centesimi ad ogni referral. Un po’ poco.

Proviamo invece a vedere che succede se investissimo 100 dollari, comprando l’iscrizione GOLD a 75 dollari l’anno.

Dai nostri clic guadagneremmo fino a 240 centesimi al mese, e dall’affitto potremmo avere un guadagno lordo fino a 60 centesimi al mese.

Supponendo che gli affitti facessero la metà dei clic, avremmo un guadagno netto di 15 centesimi.

Investendo i 25 dollari in 25/0.19= 130 affitti (per i Gold costa di più affittare), avremmo un guadagno mensile di 15*130=19,5 dollari al mese!

Quindi, pagando 100 dollari in anticipo, dopo un anno si avrebbe:

  • 28 dollari dai nostri clic
  • 234 dollari dagli affiliati

Totale netto, dopo aver pagato i 75 dollari per la Gold: 159 dollari

Una cosa totalmente differente!

Mi sta venendo il dubbio che, per non stare a giocare con i millesimi di dollaro per mesi, sia necessario quindi un investimento iniziale…

L’idea però, di pagare anticipatamente per cliccare sulle pubblicità però non riesco proprio a digerirla.

Che ne pensate?